Monete antiche e rare: ecco dove farle valutare con precisione

Monete e banconote antiche sono oggetti che potrebbero raggiungere un valore anche molto elevato, tuttavia, per chi ne possiede alcuni, è molto importante verificarne l’autenticità e scoprirne l’eventuale quotazione. Per ottenere queste informazioni, e soprattutto quando si è intenzionati a vendere le proprie monete antiche, è importante rivolgersi ad un consulente esperto, per avere la certezza di una valutazione corretta.

Il valore delle monete antiche

Monete e soldi antichi, ovviamente se di comprovata autenticità, possono raggiungere quotazioni molto elevate ma, ugualmente a quanto avviene con le opere d’arte o con i pezzi di antiquariato, non è possibile cederli alla banca per ottenere liquidità. Si tratta di oggetti che acquistano valore nei confronti dei collezionisti e degli esperti di numismatica o di storia: chiunque voglia venderli e ottenere un utile, deve necessariamente rivolgersi ad un professionista del settore.

La soluzione migliore è quella di chiedere consiglio ad un collezionista o al gestore di un negozio di numismatica, prima di tutto per ottenere informazioni sulla quotazione esatta dei pezzi in proprio possesso.

Per quanto riguarda la vendita, invece, è bene considerare che un intermediario, ad esempio un negoziante, richiederà sempre una percentuale di commissione: si consiglia quindi di vendere le monete direttamente ai collezionisti, spesso disposti a pagare prezzi piuttosto elevati, ma solo dopo avere verificato personalmente il prezzo, per evitare di svendere le proprie monete sottocosto.

Cosa fare per conoscere la quotazione di una moneta

Entrare in possesso di una moneta antica e rara non è poi così difficile: può capitare di trovarne alcune in qualche cassetto dimenticato di una vecchia casa, di riceverle in eredità, o addirittura di trovarle. Prima di tutto è importante conoscerne il valore e rendersi conto se si tratta di pezzi rari o meno, per poi decidere di venderle o di tenerle.

I portali delle aste online e dei siti che offrono la compravendita di oro usato offrono spesso un servizio di valutazione gratuito, con la possibilità di fissare il prezzo e di controllare se le monete in proprio possesso sono ricercate da qualche collezionista.

Il valore delle monete antiche viene fissato sia in base alla moneta stessa, all’epoca e alla rarità, così come allo stato di conservazione, all’assenza di segni di usura molto evidenti, alla brillantezza della superficie e alla leggibilità di simboli e altri elementi impressi durante il conio. Lo stato di conservazione di una moneta si verifica attraverso un controllo molto accurato, utilizzando strumenti specifici, lenti di ingrandimento e bilance di precisione.

Quali monete possono raggiungere quotazioni elevate

Ci sono monete d’epoca considerate pezzi rari e dal valore elevato, in merito alla provenienza, all’anno di conio e al periodo storico. Può trattarsi di pezzi coniati in una quantità molto limitata o relativi ad un evento particolare.

Ma non è raro che possiedano un valore elevato anche le monete di epoca per così dire moderna, dalle celebri 500 lire d’argento, ai vecchi gettoni del telefono, ai più recenti euro, che in alcuni casi, soprattutto a seguito di errori di conio che li rendono molto rari, vengono quotati con prezzi eccellenti.