Conta parole online: perché e quando può essere utile

Un conta parole online è un tool disponibile gratuitamente online che permette di contare le parole, e spesso anche i caratteri, di un testo. È uo strumento molto utile per chi utilizza la scrittura come lavoro, ad esempio giornalisti e autori in genere, così come per studenti, insegnanti, o per chi desidera tenere traccia della lunghezza di un testo al quale sta lavorando.

Si tratta di uno strumento molto semplice da utilizzare, in genere è costituito da un form dove si incolla il testo da verificare, e da un tasto che permette di effettuare il conteggio. Conoscere il numero delle parole contenute in un testo può essere anche molto importante, ad esempio una tesi di laurea di solito non supera le 8000 parole, mentre una lettera di presentazione per accompagnare il curriculum non deve essere più lunga di 400 / 500 parole.

Quando ci si rende conto di avere esagerato con un testo e di averlo reso troppo lungo, si può sempre provvedere ad accorciarlo, evitando tutte quelle parole inutili, rivedendo tempi e modi verbali e così via. Infatti, se è vero che uno scritto troppo scarso appare insignificante, è ugualmente verso che un testo eccessivamente lungo provocherà inevitabilmente la noia del lettore.

Quando è importante lavorare controllando il conto delle parole

Redattori, giornalisti, blogger, ma anche scrittori di racconti e romanzi, conoscono molto bene il valore delle parole, considerando che spesso vengono pagati proprio su questa base. O meglio, vengono pagati per redigere testi che contengano un certo numero di parole: non di meno, ma neanche  molte di più. Proprio per questo è importante lavorare con uno strumento che possa fornire in qualsiasi momento l’informazione aggiornata riguardo al numero di parole del proprio testo.

Inoltre, è bene considerare che un testo molto lungo non viene mai seguito con attenzione: in genere il lettore, dopo la prima pagina, inizia a distrarsi e a perdere l’attenzione: a meno che non si tratti di un romanzo, è quindi molto importante limitarsi.

Contare le parole con l’applicativo di scrittura

I software progettati per scrivere, come Word e simili, permettono di avere sempre l’informazione aggiornata del conto delle parole, oppure dei singoli caratteri, con o senza spazio. Si tratta di una funzione senza dubbio utile, specialmente quando l’esigenza è quella di raggiungere e di non superare un determinato numero di parole.

Questa funzione è disponibile in tutti i programmi per la scrittura, compresi Google Docs e i software open source. Potrebbe però verificarsi l’esigenza di contare le parole senza disporre di un programma di questo tipo, ad esempio per conoscere la lunghezza di un testo pubblicato su una pagina social.

È in queste occasioni che la possibilità di avere a disposizione un tool in grado di contare rapidamente le parole contenute in un testo si rivela davvero molto utile.

Contare le battute o i caratteri

L’abitudine di contare le battute di un testo, e le cartelle, ovvero i fogli scritti solo da un lato e composti da 30 righe di 60 battute l’una, è tipica di chi lavora nell’editoria classica, dai giornalisti ai traduttori.