Come scoprire se ti tradisce: i metodi che funzionano

Che si tratti di un sospetto fondato o di una semplice sensazione, poco importa: il tradimento richiede sempre un’indagine approfondita per capire se il nostro partner è fedele o meno.

Bisogna farlo per avere una conferma e per agire, se necessario anche per vie legali, o semplicemente per stare meglio con noi stessi e per toglierci un peso. Ebbene, esistono dei sistemi che funzionano e che permettono di capire come scoprire se ti tradisce. Da quelli tecnologici ai metodi convenzionali, le risposte presto o tardi arriveranno, siano esse positive o negative.

Come scoprire un tradimento con le app spia

Siccome viviamo nell’era del digitale e degli smartphone, spesso il primo canale utilizzato per organizzare un tradimento è proprio il cellulare.

Di conseguenza, tenendolo sotto controllo, nella maggior parte dei casi si può ottenere facilmente una risposta alla fatidica domanda da un milione di dollari: il mio partner è infedele?

Per riuscirci esistono delle app specifiche, note come applicativi spia, che vanno installate in locale (quindi sul cellulare da spiare) e in seguito gestite in remoto. In sintesi, tranne la prima volta, per controllare il telefono spiato non saremo costretti a toccarlo né a sbloccarlo, ed è un vantaggio evidente.

Come funzionano queste applicazioni? È presto detto: una volta installate, si attivano e agiscono in background, tracciando le attività del proprietario.

Tu potrai controllarle live, come nel caso delle telefonate, oppure ricevere comodamente sulla tua dashboard un report che contiene tutti i dati che ti interessano di più. Se vuoi puoi approfondire il loro funzionamento leggendo questo approfondimento molto completo  su come capire se ti tradisce con le app spia del sito SpyCellItalia.com.

Noi qui vedremo solo una veloce sintesi delle funzioni chiave. Ti parliamo ad esempio della possibilità di leggere i messaggi su WhatsApp e su Messenger, di visionare i video e le foto sul telefono, di ascoltare il suono ambientale o di tracciare la posizione geografica dello smartphone con il GPS.

Strategie utili per scoprire un tradimento

Innanzitutto devi fare attenzione alle routine, perché chi tradisce spesso ne crea delle nuove, come ad esempio la palestra oppure un appuntamento settimanale con gli amici di una vita (magari gli ex compagni del liceo).

Se hai un dubbio, puoi concentrarti proprio su questo elemento, e magari cercare di capire se si tratta di appuntamenti veri o di una semplice copertura per mascherare gli incontri con l’amante. Puoi pedinarlo, oppure far ricorso alle già citate app spia, utilissime per via del controllo del suono ambientale e del GPS.

In secondo luogo, cerca di studiare il suo comportamento nei tuoi confronti. Spesso chi tradisce non dedica più le attenzioni di una volta al proprio partner, sia sentimentali che fisiche. Vuol dire che fa meno sesso rispetto a prima, e che ti tratta con una certa distanza, quasi come se non esistessi.

Semplicemente perché i suoi bisogni vengono coperti da una seconda presenza, ovvero l’amante. Se il tuo partner passa sempre meno tempo con te, e non ti calcola più quando siete insieme, allora è probabile che ti stia tradendo.

Come scoprire se ti tradisce, anche se è molto bravo nel mascherare queste cose? Puoi ad esempio mettere il partner sotto torchio, cercando di coglierlo alla sprovvista.

Magari quando rientra da uno di questi fantomatici incontri con gli amici, potresti chiedergli con chi era, e poi pretendere di parlare al telefono con quella persona. In questo modo, anche se l’amico è complice, potrai mettere a confronto le varie versioni e notare facilmente qualche incongruenza.

Se non l’hai mai fatto prima, con tutta probabilità il tuo partner non avrà sentito la necessità di organizzarsi con un piano più meticoloso, quindi sarà più facile coglierlo impreparato.

Un altro consiglio utile? Studia le sue reazioni emozionali. Nella maggior parte dei casi, chi tradisce ha un umore un po’ “ballerino”, quindi tende a passare dal nervosismo all’euforia in un batter di ciglia, senza alcun motivo valido. O meglio, probabilmente il motivo c’è, ma non sei tu e non ti riguarda direttamente, dato che forse ha la testa impegnata altrove. Un altro segnale da cogliere riguarda il suo aspetto fisico: se lo cura di più, rispetto a prima, può essere che lo faccia per piacere a qualcun altro, e per mostrarsi al top ad esempio in fase di corteggiamento del possibile amante.

In realtà ci sono altri possibili cambiamenti sospetti che non devono riguardare per forza di cose l’aspetto. Anche i gusti entrano in gioco, perché il tuo partner probabilmente li adatterà a quelli dell’amante. Si parla di un improvviso amore per il cinema d’autore (giusto per farti un esempio), o per una band musicale fino a quel momento totalmente assente dal suo “repertorio”. È chiaro che anche gli hobby rientrano in questa lista di segnali poco incoraggianti, come la passione per la palestra o la frequentazione di un certo circolo privato. Come scoprire se ti tradisce, dunque? Mettendo insieme i tanti pezzi del puzzle.